Nadir ONLUS

CROI 2024 – PROGRAMMA


Il programma include workshop preliminari che contestualizzano gli ultimi sviluppi della ricerca. Il requisito principale per la partecipazione ai workshop è stato quello di evidenziare se i lavori siano stati elaborati in popolazioni specifiche. Tra quelli in
programma vi sono circa 100 o più studi su adolescenti, persone che fanno uso di droghe e uomini o donne transgender. Più di 200 riguardano MSM e bisessuali e più di 250 riguardano donne e ragazze.

Alcuni studi, anche se accettati alla conferenza, potrebbero aggiungere poche novità, mentre altri, invece, a causa della lunghezza, riporteranno risultati provvisori. Come in tutte le conferenze, l’ampiezza e la diversità delle ricerche sono importanti tanto quanto le notizie che verranno riportate…

1° marzo:  Giornata Mondiale contro la Discriminazione Proclamata dalle Nazioni Unite

La decisione conferma l’impegno dell’ONU a proteggere i diritti umani contro stigma e discriminazione, barriere che ostacolano gli obiettivi fissati da UNAIDS nella lotta contro l’HIV e le epidemie. 
Lo stigma correlato all’HIV ha un forte impatto sulla qualità della vita e limita il diritto delle persone a vivere con dignità la propria salute.

Sono questi, tra i tanti, gli aspetti che contrastano i benefici legati al percorso di salute a livello individuale e sociale, alla prevenzione, alla diagnosi precoce e al Continuum of Care.
In seguito alle scosse sofferte di recente a causa di diverse epidemie, la presa in carico e il mantenimento in cura delle persone con  HIV resta il fattore cruciale per raggiungere il successo della salute globale. 
L’importanza della proclamazione di “Zero Discrimination Day” diventa occasione di riflessione e di chiamata ad azioni in favore dei Diritti Umani dirette ai principali stakeholders, da parte di IAS e di EATG.

LA MAGISTRATURA CONVALIDA IL PRINCIPIO DELLA NON TRASMISSIBILITÀ

22 febbraio 2024: assolto dal Tribunale di Bari l’uomo che era stato accusato di “gravi lesioni” da una donna con cui aveva avuto un rapporto sessuale subito dopo averla conosciuta, poiché non la aveva informata di avere l’HIV. Il Corriere della Sera riporta che l’uomo era in terapia antiretrovirale con carica virale non rilevabile. Ma la signora ignorava che queste condizioni azzerano la trasmissione del virus e di fatto, la “parte lesa” non si è mai positivizzata.

Per la prima volta nella storia della Giurisprudenza Italiana il Tribunale Penale assolve un partner occasionale accusato di lesioni gravi. Il reato, infatti, è perseguibile d’ufficio se il danno è superiore a 20 giorni oppure a seguito di querela di parte in altri casi in cui si ravvisa premeditazione, violenza, ecc.

Palù al palo come la sua PrEP

Il microbiologo Giorgio Palù si è dimesso dalla presidenza dell’AIFA motivando la mancata sintonia con il ministro della Salute Schillaci e la sua totale assenza di ascolto nelle scelte operate per l’Agenzia del Farmaco. Il Presidente dell’AIFA, nominato dal ministro Speranza con mandato di 5 anni, aveva visto ridotto il suo incarico alla durata di un anno, fatto che ha definito offensivo e umiliante.

PANORAMICA SUI CONCETTI FONDAMENTALI SULLE RESISTENZE AI FARMACI PER L’HIV (2022 – 2024)

-Prof. Doug Richman, Università di San Diego, California
-Prof. Francesca Ceccherini Silberstein, Università Tor Vergata, Roma 

Ampia panoramica sulle mutazioni che conferiscono resistenza nella gestione della terapia antiretrovirale in vitro confrontate con quelle che si riscontrano nella pratica clinica degli attuali schemi terapeutici. 

La Scuola di Virologia di Tor Vergata, guidata oggi dalla Prof. Ceccherini Silberstein, è chiamata a confermare i dati della Scuola di San Diego. 

DELTA 97

In rassegna i rapporti da EACS e IAS, recenti conferenze internazionali. Presente e futuro della Salute Mentale, il resoconto della II Edizione di Giornate di Nadir e il progetto europeo INCLUSION cui partecipa Nadir. Lanciamo anche sulle pagine di Delta il progetto che con altre 9 Organizzazioni abbiamo realizzato grazie al contributo di SIMIT e ICAR: U = U impossibile sbagliare che ha ottenuto il patrocinio del Parlamento Europeo.

GIORNATE DI NADIR 2023
SECONDA EDIZIONE
PRIMA SESSIONE

La gestione della salute delle persone con HIV che invecchiano, richiede con urgenza l’approccio multidisciplinare avvalendosi soprattutto della valutazione geriatrica anche per prevenire patologie correlate.
Affrontato anche il ruolo centrale dell’equilibrio endocrino-metabolico per le persone con HIV, con particolare attenzione alle differenze di genere.

GIORNATE DI NADIR 2023
SECONDA EDIZIONE
TERZA SESSIONE

L’aumento dei Late Presenters, secondo i dati dell’ISS, è un fenomeno particolare del nostro contesto. La sessione, oltre alla comprensione del problema e alle maggiori difficoltà per informare le popolazioni straniere, intende stimolare modalità più mirate a popolazioni target che ancora rifiutano lo screening e la terapia per l’HIV.

GIORNATE DI NADIR 2023
SECONDA EDIZIONE
12 – 13 OTTOBRE

Presentiamo come primo video delle Giornate di Nadir l’aggiornamento sull’iter approvativo della PdL “Interventi per la prevenzione e la lotta contro il virus dell’immunodeficienza umana (HIV), la sindrome da immunodeficienza acquisita (AIDS), il papilloma virus umano (HPV) e le infezioni e malattie a trasmissione sessuale” (218).
L’Onorevole D’Attis, Membro del Parlamento, auspica l’approvazione in Aula entro dicembre 2023 ed ha confermato che la Commissione Affari Sociali intende licenziare il testo di PdL il 23 ottobre.

VIDEO INTERVISTE 2023

Presentiamo la seconda video intervista che ha come obiettivo ampliare l’informazione sulle strategie adottate da alcuni centri clinici in epoca Post Covid – 19 per ricuperare il percorso di cura HIV.
Abbiamo intervistato il Prof. Maurizio Celesia, responsabile dell’ambulatorio dell’Ospedale di Catania…

VIDEO INTERVISTE 2023

In seguito all’emergenza COVID – 19, abbiamo voluto chiedere quali strategie dal punto di vista organizzativo hanno adottato alcuni centri clinici per ricuperare il percorso di cura HIV. La prima delle video interviste esplora l’esperienza di Milano, in particolare dell’Ospedale Niguarda

PrEP: L’Europa promuove la prevenzione con un nuovo farmaco

La Commissione Europea ha autorizzato Apretude (cabotegravir iniettabile a lunga durata di azione e in compresse) quale uovo strumento farmacologico per la prevenzione dell’HIV. Gli studi approvativi hanno dimostrato che è in grado di ridurre il rischio dell’infezione acquisita sessualmente negli adulti e negli adolescenti ad alto rischio (almeno 12 anni di età), con un peso di almeno 35 kg.

U=U impossibile sbagliare

Finalmente è arrivato il momento di condividere con voi la nostra campagna U=U, IMPOSSIBILE SBAGLIARE.
Insieme possiamo creare un’onda di conoscenza e consapevolezza per cambiare la narrazione sull’HIV e abbattere lo stigma. “Undetectable equals Untransmittable” significa “Non Rilevabile è uguale a Non Trasmissibile”: una persona con HIV che segue regolarmente la terapia e ha carica virale non rilevabile non trasmette il virus.

INDAGINE
L’IMPATTO DI COVID-19 SUI PROCESSI E GLI ESITI DELLA CURA DELLE PERSONE CON HIV

Invitiamo i lettori a partecipare all’indagine condotta dall’Istituto Nazionale per le Malattie Infettive “Lazzaro Spallanzani” in collaborazione con Anlaids, Arcigay, Caritas, CICA, Circolo Mario Mieli, CNCA, Fondazione Villa Maraini, LILA, NPS Italia, PLUS
L’indagine mira a conoscere la TUA esperienza durante la pandemia da SARS-CoV-2 (a partire da febbraio 2020) e le eventuali conseguenze delle misure adottate sull’offerta di servizi per le persone con infezione da HIV.
È anonima e si rivolge esclusivamente a persone diagnosticate HIV positive entro il 21 maggio 2020.

PER COMPILARE IL QUESTIONARIO

GIORNATE DI NADIR 2023
SECONDA EDIZIONE, 12 – 13 ottobre
PRIMO ANNUNCIO

Informiamo che la Seconda edizione di Giornate di Nadir 2023 si svolgerà il 12 e 13 ottobre in formato virtuale su piattaforma Zoom.

PRIMA GIORNATA, 12 ottobre

APERTURA
È stata ideata in modo diverso questa volta, cioè, in modo interattivo con i partecipanti per raccogliere impressioni, preoccupazioni e aspetti più gravi dell’invecchiamento in presenza di HIV, dal punto di vista della ricerca, di quello clinico, sociale ed assistenziale. La sintesi del materiale…