SALUTE MENTALE

La salute mentale è un aspetto fondamentale nel percorso di cura di qualsiasi patologia. Nel caso dell’HIV, è ancora più importante quando si tratta del percorso di cura psicologico: il ritrovamento di se stessi dopo il trauma della diagnosi e dell’improvviso contatto con il rischio della morte,  non più come idea remota ma come possibilità palpabile; i tentativi e la capacità di ricuperare i rapporti con la famiglia, il partner, il lavoro, gli amici, infine, con il mondo esterno, con il quale si è dovuto combattere a causa dei pregiudizi e le implicazioni stigmatizzanti che comporta l’infezione da HIV.

Abbiamo dato sempre spazio a temi di carattere emozionale e psicologico che contribuiscono al benessere agendo su quella parte del corpo dove la terapia antiretrovirale non può fare niente. La mente e i suoi fantasmi; i suoi labirinti, le ansie, le paure, il vasto e complesso intreccio di sfumature emozionali, tanto sottili a volte da non riuscire a riconoscerle e tantomeno da poter descriverle e riferirle al medico. Comunque, pesano gravemente sulla salute mentale e la capacità di superare traumi e conflitti attivati al momento della diagnosi oppure riemersi da nascondigli in cui giacevano in modo latente, mettendo a dura prova l’equilibrio psicologico e la propria serenità. Aspetti cruciali per imparare a convivere con l’HIV. Che sia ad esito mortale o meno dipende, oggi,  dal proprio atteggiamento dall’impegno  per gestire e rispettare la terapia a vita.

Aggiungiamo alla lista di pubblicazioni realizzate in passato gli articoli pubblicati negli ultimi due anni su Delta, come parte integrante di questa rubrica.

PUBBLICAZIONI PRECEDENTI

Ti senti giù? Ritroviamo l’equilibrio!

Mind your Mind!