BERGAMO: L’ARTE SCENDE IN STRADA CONTRO L’HIV

Dal 10 al 16 giugno, Bergamo, eccellenza italiana nella lotta all’HIV, ospita una performance dell’artista bergamasco Etsom per promuovere la collaborazione nella lotta al virus e allo stigma

Sul posto i volontari di Bergamo Fast Track City, rete bergamasca per la prevenzione e l’informazione sull’HIV, a disposizione per rispondere alle domande dei cittadini e distribuire materiali informativi.

L’iniziativa ha ricevuto il patrocinio del Comune di Bergamo, del Congresso ICAR, della Società Italiana di Malattie Infettive e Tropicali (SIMIT) e di 14 Associazioni non profit operanti nell’area della prevenzione e dell’assistenza dell’HIV.

“Da marzo 2019, Bergamo ha aderito alla rete delle Fast Track City, un network mondiale di città focalizzato al raggiungimento degli obiettivi contenuti nella Dichiarazione di Parigi di luglio 2017, in particolare quello del 90-90-90 (90% di tutti i casi di HIV viene diagnosticato; il 90% delle persone sieropositive ha accesso alle terapie antiretrovirali; il 90% delle persone trattate raggiunge la soppressione della carica virale) e quello della riduzione dello stigma a 0. L’impegno dell’Amministrazione è quello di promuovere la diffusione della cultura della prevenzione attraverso luoghi non convenzionali, come il Check Point in Via Moroni 93 che ha permesso di ampliare l’offerta di test alla cittadinanza nel centro della città, o il sostegno ad iniziative come questa che, attraverso il linguaggio artistico, permetterà di sensibilizzare i cittadini e dialogare con quelli più giovani a cui rivolgiamo la nostra attenzione rispetto ai temi della cultura della salute” commenta Marcella Messina, Assessora alle Politiche sociali del Comune di Bergamo.

L’iniziativa è promossa da Gilead Sciences, azienda farmaceutica impegnata da 35 anni nella lotta all’HIV, per incentivare la collaborazione tra Istituzioni, non profit, società civile e industria per un futuro senza HIV. L’evento ha inoltre ricevuto il patrocinio del Comune di Bergamo, del Congresso ICAR (Italian Conference on Aids and Antiviral Research), che si sta svolgendo in città e di 14 Associazioni non profit operanti nell’area della prevenzione e dell’assistenza dell’HIV: ALA Milano Onlus, ANLAIDS Onlus, Arcigay – Associazione LGBT Italiana, Arcobaleno AIDS, ASA – Associazione Solidarietà AIDS Onlus, Comitato Provinciale “Antinoo” Arcigay Onlus, Fondazione Villa Maraini Onlus, LILA Milano Onlus – Lega Italiana per la lotta contro l’AIDS, Mario Mieli – Circolo di cultura omosessuale, Milano Checkpoint, NADIR Onlus, NPS Italia Onlus – Network Persone sieropositive, Plus – Persone LGBT+ sieropositive, Società Cooperativa Sociale don Giuseppe Monticelli.

Il Congresso ICAR rappresenta un appuntamento importante per la comunità scientifica italiana e per le organizzazioni HIV che quest’anno, insieme alle altre iniziative previste in questi giorni, farà di Bergamo la capitale della lotta all’HIV.

Post navigation